skip to Main Content
Il Valore E Il Prezzo Di Un Bagno Di Design – Approfondimento

Il valore e il prezzo di un Bagno di Design – Approfondimento

Gli oggetti di design sono ormai protagonisti indiscussi della nostra epoca, in tema di arredamento d’interni.
L’utilizzo di supporti moderni o ultra-moderni, dall’accento fortemente originale e innovativo, diventa ad oggi strumento per complementi in qualsiasi ambiente della casa, e soprattutto – spesso – prescindendo dallo stile generale di arredo. Questo perché assieme alle nuove estetiche previste dalla scuola di design più all’avanguardia, si fa strada nelle case anche l’ottica del contrasto, dove una piantana luminosa in fibra di carbonio può convivere con mobili neoclassici o boiserie in ecolegno, ad esempio.

Anche il bagno, chiaramente, non si sottrae a tale logica estetica. Anzi, a dire il vero in molti casi la esalta, in quanto questo tipo di ambiente viene percepito molto spesso nella sua “individualità”: è una zona della casa a sé stante, che richiede arredi specifici, di fatto diversi da tutto il resto dell’abitazione.

Questo principio spinge quindi a osare, ad azzardare maggiormente nella ricerca di linee estetiche nuove che coniughino bellezza e innovazione.
Di conseguenza, i designer stessi tendono a incrementare la proposta di oggetti di design anche e soprattutto per il bagno, di pari passo alle richieste del mercato sempre più complesse.

Ma perché i prezzi, nel mondo del design, sono così alti?

Questa è una domanda molto frequente tra coloro che, per la propria prima casa o magari a seguito di una ristrutturazione, effettuano ricerche approfondite circa il prezzo dell’arredamento per un bagno di design.

In linea generale è vero: il design ha un costo, e quel costo ha un coefficiente intrinseco in media più alto della media commerciale.
Tuttavia esistono numerose varianti, che ormai non possono più essere considerate eccezioni, che permettono di effettuare scelte mirate che non vadano a gravare eccessivamente sulle finanze, soprattutto se già sufficientemente sollecitate dai lavori generali nella casa.

Il prezzo del design, in ogni caso, ha un prezzo spesso sostenuto principalmente per tre motivi:

Il concept

Ogni oggetto di design, dal mobilio voluminoso fino al complemento d’arredo più piccolo, racchiude in sé una concezione pensata e proposta a seguito di un lavoro da parte di un designer, o di un team di designer.

Questo aspetto è molto importante e più complesso di quanto si potrebbe pensare: è sottinteso che qualunque oggetto richieda, di fatto, un “design”, intenso come linea estetica coerente ad un determinato stile. Il design inteso come stile moderno e originale, tuttavia molto spesso si posiziona su una linea sottile molto vicina all’impatto artistico.

Come tale, dunque, un oggetto dal riconoscimento conclamato nella grande sfera dell’”arte”, acquisisce un valore superiore.
Ovviamente, non tutto è arte. Anzi, nella maggior parte dei casi non lo è. Tuttavia, per avere un parametro generale orientativo, i casi in cui gli oggetti di design per il bagno (o per la casa in generale) possano avere una valenza artistica sono quelli in cui si riscontra anzitutto una forte componente originale, innovativa e, di fatto, esclusiva.

Estetica e funzionalità

bagno-joy-di-cerasaUn’altra motivazione per i prezzi piuttosto alti dell’arredo-design risiede nella doppia necessità, specialmente nell’arredamento del bagno, di coniugare un look estetico all’avanguardia con delle specifiche esigenze di utilizzo.

Un oggetto, nella casa, deve essere anzitutto funzionale. Nel bagno questo concetto viene ampliato, talvolta anche in virtù di dimensioni spesso contenute per questo specifico ambiente.

Un arredamento di design per il bagno quindi, riesce a far convivere questi due aspetti in maniera armoniosa, regalando un’esperienza sempre più votata al comfort e al relax, proprio in un ambiente che suggerisce intimità e cura della persona.

Materiali

Il mondo del design ha rivoluzionato il concetto di materiali utilizzati per i propri supporti, introducendo una gamma di possibilità tutta nuova nel mondo dell’arredamento (senza considerare solo il bagno, pensiamo anche alla zona cucina o al living-soggiorno). Largo quindi a metalli e derivati come acciaio e alluminio, i nuovi eco-legni, i materiali di riciclo e le miscele di plastiche eco-sostenibili.

La maggior parte dei materiali presi in considerazione, infatti, si sposa perfettamente con l’arredamento di design poiché permettono una maggiore duttilità in fase di lavorazione, rivelandosi particolarmente performanti al fine di creare i nuovi stili di arredo-design per il bagno.

I costi possono lievitare specialmente quando gli oggetti selezionati vantano non solo un’estetica ricercata e un valore funzionale dunque, ma anche perché realizzati con diverse tipologie di materiali abbinati fra loro, come previsto dalle nuove logiche di contrasto che fanno capo al design contemporaneo.

Quali sono gli stili di arredo bagno di design, e quali i prezzi?

bagno-suede-di-cerasaNel panorama dell’arredamento da bagno moderno è difficile stabilire quali specifici stili possano rappresentare un costo superiore rispetto ad altri, anche perché le variabili che possono fare la differenza sul prezzo sono praticamente infinite.

Partiamo da un presupposto: un bagno di design completo avrà tendenzialmente un costo inferiore a un bagno “assemblato”, ove si intende un arredamento i cui oggetti di design che lo compongono sono stati selezionati singolarmente.

Esistono numerose proposte di bagno con arredamento di design che garantiscono soluzioni estremamente eleganti, in linea con i più svariati gusti sul tema e adattabili a diverse esigenze di spazio.

Si può spaziare da uno stile sobrio dai toni caldi e rilassanti, oppure un arredo con marcate tendenze al minimal e al concetto di essenzialità. Molto in voga anche lo stile shabby-chic e le soluzioni realizzate con materiali naturali ed eco-compatibili.
Le proposte, inoltre, annoverano anche diverse possibilità in materia di componibile. I moduli assemblabili permettono maggiore libertà nell’arredo, soprattutto in caso di bagni particolarmente piccoli o caratterizzati una pianta irregolare.
Nei bagni moderni vince la comodità, l’eleganza e l’estetica innovativa, seppur con un occhio al budget complessivo.

Elementi di design per il bagno

Qualora si decidesse di optare per un bagno personalizzato con una ricerca di elementi individuali, sarà opportuno tener conto non solo di un potenziale aumento dei costi, ma anche di scelte coerenti in termini di armonia generale.

Spesso infatti si tende a dare sfogo alla propria creatività selezionando elementi di design poco legati fra loro da un coordinamento delle linee, trascurandone gli effetti in quanto si tratta di supporti di per sé originali e slegati dalle comuni logiche dell’arredamento convenzionale.bagno-york-di-cerasa

Chiariamo che ciò non corrisponde alla realtà, un bagno di design deve mantenere un rapporto di equilibri estetici tanto quanto qualsiasi altro tipo di arredamento, ricercando i legami nel materiale, o nella curva cromatica scelta, o nello stile delle linee.

In ogni caso, elementi di stacco fortemente richiesti negli arredi moderni sono i supporti in sospensione come mobiletti a giorno e oscurati, pianali da appoggio con lavabo adagiato, e grandi punti di luce diffusa (magari un bel lampadario moderno, ancora meglio se dotato di integrazioni LED direttamente alla struttura).

Anche gli specchi, spesso, sono caratterizzati da retroilluminazione opaca o LED. In assoluto però, gli oggetti di design maggiormente in voga negli ultimi anni sono le vasche stand-alone e le reinterpretazioni dei box doccia. Questi ultimi tendono ad essere più ampi ove consentito, rigorosamente a giorno (cristallo, molto spesso) e impreziositi da soffioni a cascata ampi e performanti.

Le vasche stand-alone rappresentano l’ultima moda nel panorama del design, rivisitando un classico del passato, reso vintage e moderno al tempo stesso grazie a linee innovative, per bagni chiaramente che consentono l’utilizzo di spazi maggiori.

In alcun casi questi elementi possono rappresentare un surplus sul prezzo del bagno di design, a meno che – come detto in precedenza – non si contestualizzi in una soluzione di arredamento completo.

Uso della tecnologia LED per l’illuminazione del bagno di design

Una buona soluzione per esaltare le linee e l’arredo in generale di un bagno moderno, senza tuttavia gravare eccessivamente sui costi, è affidarsi al LED per il progetto illuminotecnico di un bagno in design.

La tecnologia LED infatti prevede alte performance in termini di luminosità, pur vantando bassi consumi e relativi costi in bolletta decisamente vantaggiosi.
Inoltre, il sistema LED prevede l’utilizzo di strisce integrate ai supporti da arredo, volte ad esaltare le linee di design degli oggetti e a rappresentare vantaggiosi punti luce strategici in zone dell’ambiente altrimenti poco illuminate.

Il concetto base del LED è infatti la retroilluminazione, particolarmente adatta per il bagno al fine di evidenziare l’approccio “relax” tipico di quest’area della casa.
Si possono valutare strip LED installate alla base dei mobili sottolavabo (o, in generale, sfruttando il fattore “sospensione” dei supporti contenitori moderni da bagno, come prima descritto), o sulle linee verticali degli scalda-asciugamani. Senza contare che esistono soluzioni LED impermeabili volte a ripensarne un utilizzo anche in chiave box doccia, magari nei punti angolari alla base del pianale.

Il LED si sposa perfettamente con il design, proponendo molto spesso soluzioni innovative di corpi auto-illuminanti con luce integrata, sia per i lampadari a sospensione che per eventuali supporti luce dislocati nell’ambiente.

In buona sostanza, quindi, il prezzo per l’arredamento di un bagno di design può rappresentare un problema superabile, prendendo coscienza degli elementi a maggior impatto sui costi e valutando, al contempo, soluzioni che permettano di contrastre la lievitazione del budget.

In ogni caso, il panorama dell’arredo bagno moderno permette di riflettere su diverse soluzioni in questo senso, l’importante è avere una preparazione adeguata prima dell’acquisto e, soprattutto, affidarsi a esperti del settore che sappiano consigliare al meglio in base alle specifiche esigenze, sia dal punto di vista economico che di dimensioni e preferenze estetiche.