skip to Main Content
Arredare Cucina E Zona Living In Un Open Space: Come Fare E Con Che Stile

Arredare cucina e zona living in un open space: come fare e con che stile

State cercando di ottimizzare gli spazi all’interno della vostra casa? Un’ottima idea da tenere in considerazione, consiste nell’arredamento di cucina e soggiorno, realizzando un open space che comprenda sia la cucina che il soggiorno.

Questa tendenza si sta espandendo sempre di più e non risulta essere di difficile realizzazione!

Quando decidete di realizzare una ristrutturazione dell’appartamento, ciò che conta è scegliere uno stile adeguato per tutte le stanze, creando un ambiente unico e uniforme che vi permetterà di vivere la zona giorno in un modo del tutto differente.

Open space: cosa è

Yara-di-CesarL’open space nasce nell’ottica di creare un’area che venga condivisa il più possibile, ed è costituito da una cucina che affaccia sull’area living.

Solitamente si eliminano le vecchie pareti o porte che creavano una divisione tra le due stanze, a volte con l’utilizzo di un arco che le collega direttamente. Una volta che si è realizzato un open space, ci si può sbizzarrire con la fase di arredamento.

Non sempre si tratta di una cosa immediata, in quanto si necessita di trovare uno stile che sia uniforme per entrambe le stanze e che rispecchi fedelmente i gusti di chi abita la casa.

Arredamento cucina e soggiorno per un open space: studio della luce naturale

Ritrovandosi con un ambiente particolarmente ampio, si deve valutare alcuni aspetti di notevole importanza; uno di questi rappresenta l’analisi della luce che illumina l’open space.

In particolare si deve valutare in quali zone si ha una maggiore illuminazione naturale, per decidere come inserire mobili e complementi di arredo.

Se, per esempio, abbiamo una zona molto illuminata, potremmo utilizzarla per mettere un tavolo e creare un angolo lettura, oppure per mettere un divano o una poltrona. Non è di certo consigliabile inserire un porta tv, in quanto si rischia di non vedere niente e di dover tenere chiuse le serrande per permettere la corretta visione.

Arredamento cucina e soggiorno per un open space: disposizione mobili e complementi

Questa fase è forse la più interessante e delicata, in quanto si dovrà gestire lo spazio, creando l’ambiente che più gradiamo.Cucina-completa-di-elettrodomestici-mod.-Nita

Alcuni mobili possono essere tenuti lontani dalla cucina a favore di altri.

  • Ad esempio il classico tavolo assume un ruolo predominante in un area cucina e soggiorno condivisa; c’è chi desidera tenerlo vicino a dove si cucina per una questione di comodità, ma si può tenere anche più lontano per non ingombrare. Per quanto riguarda la forma da scegliere, è sempre meglio optare per un classico modello rettangolare, come il tavolo Fragments di Tonelli Design
  • La stessa cosa si può valutare anche per il divano, che può essere messo in una zona più distante dalla cucina per creare un’area più riservata e magari da dedicare alla lettura o alla visione di un film, oppure messo più vicina ad essa.
  • Per quanto riguarda i mobili alti, si possono inserire le librerie mettendoli a ridosso della parete, disponendo a nostro piacimento divani, poltrone e tavolini. Questi ultimi possono essere posti accanto al divano, utili per riporre libri o altri oggetti che non vogliamo tenere sopra al divano in modo disordinato.
  • Una volta inseriti i mobili di base, si potrà puntare all’arricchimento dell’open space con alcuni complementi di arredo che possono aiutarvi a dare un tocco ancora più personale a questa area della casa (specchi, appendiabiti, tavolini, contenitori).
  • Per quanto riguarda il colore da utilizzare nell’arredamento di un open space, riteniamo che sia più conveniente l’utilizzo di tonalità neutre, che meglio si adattano ad un ambiente che viene sfruttato con una certa continuità e che diventerà sicuramente il fulcro delle varie giornate spese in casa.